ALTRE COMPETENZE

Le SCIENZE FORESTALI sono il mio altro ambito di lavoro.

Chi è il dottore forestale ? Il dottore forestale si occupa di tutto ciò che concerne le foreste ossia l’ecosistema bosco ma anche più in generale le risorse naturali di un territorio. La sua professione oltre ad essere altamente specializzata è anche molto versatile: gestione di aziende agricolo forestali con la pianificazione e le modalità di taglio dei boschi; realizzazione di carte tematiche in funzione di piani di assestamento e piani paesaggistici; piani di gestione della fauna selvatica; realizzazioni di perizie, studi di valutazioni di incidenza e valutazioni di impatto ambientale; valutazione fitosanitaria in boschi o alberi isolati e le modalità d’intervento; stima dei valori di mercato delle aziende agroforestali e delle relative produzioni; stima dei danni subiti al patrimonio agricolo e forestale da una calamità naturale o dalla fauna selvatica; progettazione e realizzazione di spazi verdi pubblici e privati; recupero di aree degradate; educazione ambientale nelle scuole ….
Ed altro ancora : tutte le competenze del dottore forestale sono bene illustrate dalla legge n°152 del 10 febbraio 1992 (modifiche ed integrazioni alla legge n°3 del 7 gennaio 1976)
In particolare io fino adesso, come libera professionista, mi sono soprattutto occupata di gestione di foreste (realizzazione di carte e pianificazione dei tagli con stima della provvigione e della ripresa) e di valutazione di stabilità di alberi e alberature.
Oltre a ciò sono stata consulente tecnico d’ufficio del Tribunale di Montepulciano; adesso, a causa della soppressione del Tribunale, sono iscritta nell’albo dei consulenti tecnici d’ufficio del Tribunale di Siena.
Sono socia del CENTRO ORNITOLOGICO TOSCANO, che riunisce ornitologi di tutta la toscana. Come volontaria (e quindi a titolo gratuito) ho partecipato ad alcuni progetti di cui si occupa il centro (monitoraggio degli uccelli notturni, censimento del fratino, censimento degli uccelli dei bacini artificiale della provincia di Siena). Per chi fosse interessato: www.centrornitologicotoscano.org